BLOG

Shampoo solido: una guida per principianti

Lo shampoo solido: una guida per principianti

Ciao sono Enza e ti aiuterò a districarti nel nel mondo della cosmetica zero waste! Cos’è lo shampoo solido? Uno shampoo solido è una formuletta che contiene tutto il necessario per lavare i capelli, con l’aggiunta di vaselina, in modo ecologico.

Lo shampoo solido: una guida per principianti

dopo aver provato diversi shampoo solidi, ho deciso di scrivere una guida su questo prodotto così pratico. Iniziamo

Quali sono i vantaggi dello shampoo solido?

Ci sono molti vantaggi nell’usare lo shampoo solido, come il fatto che è più facile da trasportare e non occupa molto spazio. È anche più economico perché dura più a lungo dello shampoo liquido. Inoltre, questo tipo di shampoo è composto da ingredienti naturali e biodegradabili, il che significa che ha un impatto ambientale limitato. Non si producono rifiuti durante l’utilizzo del prodotto, poiché l’imballaggio è real ZERO WASTE. L’uso dello shampoo solido può ridurre gli effetti nocivi degli agenti esterni e chimici a cui siamo sottoposti quotidianamente, come sole e smog. Lo shampoo solido è una scelta migliore rispetto allo shampoo in bottiglia perché non contiene siliconi, parabeni, SLS, SLES, paraffine o petrolati.

Qual è la differenza tra lo shampoo solido e lo shampoo liquido?

La differenza tra uno shampoo solido e uno liquido non sta solo nell’assenza d’imballaggio e nelle formulazioni naturali, ma soprattutto nel pH. Infatti nel caso dello shampoo solido il pH è basico, mentre quello della cute è acido. Lo shampoo solido a pH basico ha la caratteristica di aprire le squame dei capelli: per questo motivo, per riequilibrare il pH e farlo tornare al normale livello di acidità è necessario effettuare un risciacquo acido alla fine del lavaggio per chiudere le scaglie e lucidare i capelli: basterà risciacquare i capelli con un infuso di rosmarino, thé o camomilla. Ti sconsiglio di usare aceto e/o succo di limone perchè potrebbero essere troppo aggressivi e seccare i capelli. Inoltre, tornando alle differenze tra shampoo solidi e shampoo liquido, quello solido che contiene una percentuale d’acqua così bassa, da non risultare necessario l’utilizzo di conservanti. 

Come si usa lo shampoo solido?

Cosa bisogna sapere sull’uso degli shampoo solidi, come e dove puntare durante la compra. Quando scegli un sapone solido per lavare i capelli, assicurati di scegliere un prodotto specificamente formulato per i capelli e non semplicemente un sapone liquido tradizionale solidificato: non sono tutti quanti perfetti e non è tutto oro quello che luccica. Tra le tante marche in commercio io ho scelto Dakini Temple ed Anarkhia Bio per le portentose e diverse performance, che vanno scelte a seconda della propria necessità: capelli grassi, sfibrati e fragili, cute problematica e persino stimolanti per la crescita. Entrambe i marchi sono a base di Erbe Ayurvediche e burri, un vero toccasana per tutti i tipi di chioma! Tutto questo per dirvi come si usa, SEMPLICISSIMO! Strofina lo shampoo solido direttamente sui capelli bagnati o tra le mani, friziona fino a ottenere un abbondante schiumetta, risciacqua abbondantemente.

Pin It on Pinterest

Share This
[]